[l'ordine] - [notizie] - [corsi] - [leggi] - [spazio libero] - [contatti]
[home] - [ultime notizie] - [archivio notizie] - [news]

Logo

L'ORDINE
il consiglio
la sede
lo statuto
codice deontologico
elenco iscritti
tariffario
modulistica

NOTIZIE
ultima settimana
archivio

FORMAZIONE
corsi

LEGGI

BACHECA
annunci

SPAZIO LIBERO

CONTATTI
rubrica
e-mail
webmaster

Scrivici un e-mail


NEWS


Aviaria - Turco: Italia pronta ad affrontare eventuale emergenza autunnale (01/08/06)

L'Italia pronta a fronteggiare una eventuale emergenza da influenza aviaria. Ma finora nessun allevamento italiano stato contagiato dal virus H5N1.

Questa mattina, il ministro della Salute, Livia Turco, in una conferenza stampa, ha fatto il punto sulla situazione dei controlli e delle misure messe in atto per affrontare una eventuale emergenza da aviaria.

Il ministro Turco ha detto che non sono stati evidenziati altri casi prositivi di uccelli selvatici contagiati, n si sono verificati casi di focolai del virus H5N1 nei pollami domestici.
"L'Italia bene attrezzata - ha assicurato - Nessun volatile di allevamento stato colpito dall'influenza grazie alla rete di controllo e prevenzione approntata lo scorso anno. Una rete che per questo stata ulteriormente intensificata".

All'incontro di questa mattina era presente anche il sottosegretario alla Salute, Gian Paolo Patta, il quale ha spiegato che dal prossimo 20 agosto potrebbero arrivare in Italia i primi flussi di uccelli migratori dall'Asia e dal Nord Europa. "Per questo motivo - ha aggiunto Patta - il ministero ha gi deciso interventi da realizzare per settembre-ottobre, quando arriveranno i grandi flussi".

Il ministro Turco ha spiegato che, al fine di verificare la preparazione dell'unit di crisi, sono state effettuate tre simulazioni di interventi "in caso di crisi", in Toscana, Sicilia e Veneto.
"La risposta stata efficiente, sia per le misure effettuate che per la preparazione trovata. L'obiettivo - ha aggiunto - quello di superare la cultura dell'emergenza e convivere senza drammi con un virus che presente stabilmente in alcune zone del pianeta. Per questo giusto informare i cittadini in modo compiuto su quanto si sta facendo".

Il direttore per i servizi veterinari, Romano Mirabelli, ha spiegato, inoltre, che gi da qualche giorno, seguendo la direttiva europea sull'aviaria di intensificazione delle rete, hanno preso servizio 60 veterinari, per lo pi alle frontiere, e 50 operatori per gli uffici territoriali.

(fonte: APCOM)







[pagina iniziale] - [archivio notizie]









LINKS
Sivemp
Provincia di Genova
Regione Liguria
I.Z.S.
ENPAV
ANMVI
Progresso Veterinario


mappa del sito


aggiornamenti





FOTOGALLERY
















Vuoi ricevere ogni settimana le ultime notizie direttamente nella tua casella di posta elettronica?

Iscriviti alla nostra newsletter

scrivi il tuo
indirizzo




Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Genova
Piazzale Bligny 2 - 16141 Genova - tel.: 010.58.24.78 - fax: 010.86.97.251 - info@ordineveterinarigenova.org